/

****

****

 

 

7 Aprile 2020

^^ New ^^  Alcuni Segni di Speranza nel tempo coronavirus    Qui il link

 

2 Aprile 2020

 

A tutti i fedeli della parrocchia S. M. Assunta Mussetta (San Donà di Piave)

 

          Il mio saluto e l’affetto nella carità di Cristo.

          

          La  ‘Quaresima’ tempo favorevole per la nostra salvezza sta per finire, e la ‘Settimana Santa’ in cui la Chiesa fa memoria del mistero  della passione, morte e risurrezione di Gesù che culminerà nella domenica di Pasqua, il 12 aprile è ormai prossima. L’emergenza  chiamata ‘coronavirus’ non ci consentirà di vivere insieme come comunità le celebrazioni liturgiche come di consueto, ma non impedirà di accogliere il mistero di amore di cui faremo memoria in questi giorni.

           

Viste le norme emanate dalle Autorità civili, le Disposizioni date dalla Santa Sede, gli  Orientamenti della Conferenza Episcopale Italiana, dei Vescovi del Triveneto ed il Decreto del nostro Vescovo Michele per tutta la Diocesi (in data 31 marzo 2020) e i suggerimenti presi assieme ai sacerdoti della nostra Collaborazione Pastorale di San Donà,

         

          Comunico le seguenti indicazioni per la nostra comunità parrocchiale:

 

1. ”Per evitare un’ulteriore diffusione del contagio le celebrazioni del Triduo pasquale si possono fare solo nelle Chiese Cattedrali e in quelle parrocchiali, ma a porte chiuse, senza concorso di popolo e rispettando le norme vigenti”.

 

2. Il Vescovo ritiene che durante “la Settimana Santa sia data priorità al riferimento delle celebrazioni  del Papa (trasmesse per televisione nazionale)  e del Vescovo (televisioni locali)  (quindi sono vietate le trasmissioni in diretta streaming delle celebrazioni del Triduo pasquale in parrocchia)”.  Pertanto vi invito a seguire le solenni celebrazioni per le televisioni con questi orari:

 

           a. quelle presiedute da Papa Francesco saranno a S.Pietro, Roma e trasmesse in RAI:

          Domenica delle Palme,  5 aprile: S. Messa ore 11,00;

          Giovedì Santo 9 aprile : S. Messa ore 18,00;

          Venerdì Santo 10  aprile : ore 18,00 Celebrazione della Passione; e ore 21,00: Via Crucis;

          Sabato santo 11 aprile: Veglia Pasquale: ore 21,00;

          Pasqua 12 aprile: S. Messa ore 11,00 segue Benedizione Urbi ed orbi (alla città e a tutto il mondo).

 

b. quelle presiedute dal Vescovo Michele trasmesse tramite TV locali :

          Domenica delle Palme, 5 aprile: S. Messa ore 9,00: Antenna 3

          Giovedì Santo, 9 aprile: S. Messa ore 20,30: streaming: www.diocesitv.it

          Venerdì santo, 10 aprile: Celebrazione della croce: ore 15: Antenna 3

          Sabato Santo, 11 aprile, Veglia Pasquale: ore 22,00: streaming: www.diocesitv.it

          Domenica di Pasqua, 12 aprile. S. Messa:  ore 9,00: Antenna 3

 

3. Vivere e celebrare la  Pasqua nella propria casa: occasione unica  per sperimentare la bellezza e la gioia di celebrare in casa, attraverso il cammino di Giovedì, Venerdì, Sabato Santo con alcuni strumenti uniti alle celebrazioni liturgiche del Papa e del Vescovo e dei sacerdoti che celebreranno,  senza la presenza fisica dei fedeli, ma in comunione profonda con tutti. Il Vescovo Michele offrirà due riflessioni il 9 e il 11 aprile ore 17,30 in diretta  televisiva Antenna 3. In particolare, oltre a due schede elaborate dagli Uffici Diocesani, io presenterò cinque riflessioni (Domenica Palme e di Passione con i primi giorni della settimana, Giovedì Santo, Venerdì Santo, Sabato Santo e Domenica di Pasqua) che potranno esser scaricate qui sotto nei rispettivi Link o in cartaceo in chiesa.

 

4. La chiesa rimane sempre aperta (dalle ore 8,00 alle ore 20,00) come segno di una comunità aperta ad una relazione con il Signore e un richiamo alla dimensione comunitaria della fede,  ribadita ulteriormente con il suono delle campane nell’orario delle celebrazioni liturgiche. Ricordo che presso il Battistero, in fondo alla chiesa, è posto un cesto per la raccolta di alimenti a lunga conservazione per i bisognosi del nostro territorio.

 

5. L’olivo non verrà benedetto, e quindi non lo si potrà prendere e non ci sarà in chiesa; nei primi giorni della Settimana Santa viene sospesa  l’adorazione eucaristica delle così delle ’40 ore’; viene proibita ogni forma di processione ( quindi anche la tradizionale Via Crucis per le vie di Mussetta) e qualsiasi celebrazione all’aperto; viene sospesa la messa del Crisma il mattino del Giovedì Santo a Treviso, nella Veglia Pasquale non si potranno celebrare i battesimi e la concelebrazione è consentita per  i sacerdoti  che fanno vita in comune e che comunque il numero non superi di 5/6 sacerdoti.

 

6. Per i bambini e i ragazzi di tutte le classi di catechismo, tramite le proprie catechiste, suggerisco alcune proposte (qui il Link) per accompagnarli, per quanto possibile, a vivere la Pasqua  in casa con la propria famiglia.

 

7. Per la celebrazione del Sacramento della Riconciliazione o confessione, alla luce di quanto indicato dalla Penitenzieria Apostolica, essendoci per molti fedeli l’impossibilità di ricevere l’assoluzione sacramentale, il Vescovo comunica che, una sincera richiesta di perdono, assieme al desiderio  e all’impegno di confessarsi appena possibile, ottiene il perdono dei peccati.

 

Inoltre richiama che per la cosidetta ‘confessione di devozione’ (ossia per i peccati veniali) la Chiesa riconosce altre forme di remissione dei peccati come la recita dell’atto di dolore, il compiere un gesto di carità o un atto di penitenza.     

 

Resta  la celebrazione del sacramento nella forma della confessione individuale: questa è sempre possibile, ma deve però garantire l’adozione delle misure sanitarie richieste (ambiente sufficientemente ampio e areato, e la chiesa lo è, opportuno uso di mascherine, distanza di almeno un metro, garanzia di riservatezza).

 

8. Il Vescovo ci dice di ricordare che la Penitenzieria Apostolica, cioè il Papa, ha concesso  ‘il dono di speciali Indulgenze ai fedeli affetti dal morbo Covid-19, comunemente detto Coronavirus, nonchè agli operatori sanitari, ai  familiari e a tutti coloro che a qualsivoglia titolo, anche con la preghiera, si prendono cura di essi’ (Roma 19.3.2020).

 

9. Inoltre, a motivo delle limitazioni di movimento causa  l’emergenza ‘coronavirus’ sono sospese (con data da precisare in seguito) le celebrazioni fino  a Pentecoste (31 maggio 2020), in particolare:

- Messa con lavanda dei piedi  (ai bambini di 4 Elementare): Giovedì 9 aprile 2020.

- Messa con il rito ‘comunione solenne’ (ragazzi ‘dopo cresima’) e l’adorazione: Giovedì 9 aprile.

- S. Messa di Consegna del Comandamento dell’amore (5 Elementare): Domenica  19  aprile 2020.

- Festa Anniversari Matrimonio e festa della comunità : S.Messa, pranzo: Venerdì 1 maggio 2020.

- S. Messa di Prima Comunione (4 Elem) :  Domenica 3 maggio 2020.

- La S. Messa e l’amministrazione dell’Unzione degli infermi: Pentecoste: 31 maggio 2020.

- La Gita-Pellegrinaggio a Zara-Trogir-Medjugorie-Rijeka: 11-13 maggio 2020.

- L’Assemblea dei CPP-CPAE e operatori pastorali della Collaborazione: 26 maggio 2020.

- Le celebrazioni comunitarie dei battesimi di aprile e di maggio 2020: viene indicata come nuova data per i battesimi comunitari: Domenica 7 giugno 2020 alle ore 11,15 (con gli incontri di preparazione il 16 maggio ore 20,30 e il 23 maggio ore 20,00).

 

Non appena avremo indicazioni , confidando che l’emergenza possa rientrare quanto prima per riprendere il  corso ordinario della vita sociale, familiare, comunitaria, saranno trasmesse tutte le comunicazioni necessarie.

 

10. Per il momento restano incerte ancora le decisioni  circa la realizzazione di alcune realtà in particolare:

- tempi e modi di conclusione dell’anno di catechesi,

- tempi e modi di conclusione dell’anno della Scuola dell’Infanzia (festa, incontri…),

- la recita del rosario a maggio (orari nel Notiziario)  e la celebrazione di chiusura del fioretto,

- l’organizzazione del GREST 2020,

- l’organizzazione della SAGRA 2020,

- l’Assemblea annuale del Circolo NOI,

- l’inizio dei lavori di restauro conservativo soffitto e copertura della Chiesa di Mussetta di Sopra.

 

Carissimi,

accogliete anche il saluto fraterno che come sacerdoti, tramite ‘Lettera’, abbiamo inviato a tutti i fedeli cristiani laici delle parrocchie della Collaborazione Pastorale di San Donà di Piave per questi ‘giorni straordinari’ (qui il Link).

 

Viviamo insieme, fisicamente lontani, ma in comunione spirituale, i misteri della Pasqua, tenendo conto di queste indicazioni: anch’io, con voi in preghiera attorno alla tavola davanti al televisore, partecipo alle celebrazioni del Papa e del Vescovo Michele,  uniti anche con chi soffre o si sente solo ed abbandonato, tutti sotto il manto protettivo della B.V. Maria.

 

Per chi non lo sapesse io sono sempre reperibile per telefono 0421/53427, o per mail: parrocchia@mussetta.it  per qualunque richiesta vostra o di persone o di situazioni varie.

           

Siete tutti sempre presenti nella mia povera preghiera quotidiana al Signore

            d. Edmondo Lanciarotta  -  Parroco

 

Informazione :

Troverete sul tavolo al centro  della chiesa in forma cartacea, e qui di seguito:

 - ‘Appunti sparsi’ in tempo di emergenza ‘coronavirus’: riflessioni , interrogativi e preghierequi il Link

          

  Il Testo delle omelie delle domeniche di Quaresima;

          

          Prima Domenica               qui il Link

          Seconda Domenica          qui il Link

          Terza Domenica                qui il Link

          Quarta Domenica              qui il Link

          Quinta Domenica              qui il Link

             

           e poi, giorno dopo giorno troverete:

- Il Testo di riflessioni Domenica di Passione-Palme - Link

- Il Testo di riflessione Lunedì - Martedì - Mercoledì Santo - Link

- Il Testo di riflessione Giovedì Santo – Link

- Il Testo di riflessione Venerdì Santo – a breve il Link

- Il Testo di riflessione Sabato Santo – a breve il link

- Il Testo di riflessione per la Pasqua  - a breve il Link

             

          Due sussidi preparati dagli uffici diocesani:

 

- La scheda  ‘per prepararsi a celebrare la Pasqua nelle case’  - a breve il Link

 

- La scheda "Proposta celebrativa del triduo pasquale celebrato in casa " – qui il Link

 

- La  Lettera con il saluto da parte di tutti i sacerdoti della nostra Collaborazione Pastorale di San Donà di Piave per questo periodo in preparazione della Pasqua.  -  qui il Link

 

 

Il Notiziario Parrocchiale di Pasqua non uscirà in cartaceo, ma solo  (clicca qui) nel sito.

                                                                                                           

News

Mussetta

E’ il sito internet della parrocchia S. M. Assunta di Mussetta di San Donà di Piave, provincia di Venezia e Diocesi di Treviso. La parrocchia oltre ad essere un’istituzione ecclesiale, è anche un soggetto sociale, culturale, educativo che vive il territorio mettendosi a servizio di ogni uomo e di ogni donna, senza distinzioni e riserve, in dialogo sereno e critico con tutti gli altri soggetti per il bene comune. Ci auguriamo che ognuno visitando questo sito possa intuire la ricchezza e varietà dei soggetti e delle iniziative, la freschezza delle proposte formative e ricreative, la creatività e fantasia dei soggetti che quotidianamente operano e si riconoscono sotto la protezione della B.M. Assunta.
Parrocchia

Parrocchia

Parrocchia

Liturgia

Parrocchia

Catechesi

Parrocchia

Scuola

Parrocchia

Eventi e Servizi

Parrocchia

Gruppi parrocchiali

Pastorale

Pastorale

Contatti

Contatti

Mussetta

La nostra parrocchia pur abitando un territorio con una lunga storia, è giovanissima: è nata il 31.12 1962 ed il primo suo parroco è d. Lino De Biasi, dal 19.4.1064. Cinquant’anni fa la posa della prima pietra della chiesa parrocchiale dedicata a S. Maria Assunta. Si apre senza paura alle novità e alle sfide del tempo presente con freschezza e fiducia. Tutto questo diventa motivo di ritornare alle origini della fede cristiana, rivisitare la nostra storia, riscoprire le caratteristiche peculiari, rivitalizzare la presenza, sostenere i servizi, proteggere l’originalità, promuovere la specificità in dialogo con le altre comunità cristiane che abitano il territorio sandonatese, in maniera che diventi sempre più “porta aperta ed accogliente per tutti”, e “la fontana del villaggio” per il bene di tutti in nome di Gesù. Ringraziamo il Signore per la nostra parrocchia dedicata al mistero di Maria Santissima Assunta in cielo in anima e corpo, meta alla quale siamo tutti chiamati; in Lei contempliamo il capolavoro di Dio ed anche ciò che Dio desidera fare con e per ciascuno di noi. Rimaniamo uniti tutti sotto la sua materna protezione.
Il Parroco - Don Edmondo Lanciarotta
Contatti