Storia

BREVE STORIA DELLE SUORE FRANCESCANE DI CRISTO RE

La storia di noi, SFCR, si svolge in un arco di tempo lungo oltre cinque secoli. L'inizio risale al 7 luglio 1459 in Venezia - sesrtiere di Castello, nella parrocchia di S. Francesco della Vigna per opera di un gruppo di Terziarie francescane guidate dai frati Minori della provincia Veneta.


Nel secolo XIX la Congregazione - viveva ancora in una sola comunità - venne soppressa due volte dalle autorità civili e a tempo opportuno fu ricostituita.


L'ultimo ripristino fu attuato dalle Madri Luigia Penso e Chiara Ferrari il 13 luglio 1878.


Ebbe il riconoscimento giuridico della Chiesa di Venezia nel 1907 e l'approvazione pontificia nel 1937. Dal 1928 porta l'attuale denominazione.


Dal 1916, da Venezia dove ha la sua Casa Madre, la Congregazione si estese prima nel Veneto, poi in varie Regioni d'Italia; dal 1963 è anche in Brasile; dal 1985 in Guinea Bissau (Africa) e dal 1995 in Albania.


Le Suore Francescane di Cristo Re compendiano nello stesso titolo il loro carisma e la loro missione.


** Il carisma, dono dello Spirito alla Congregazione, consiste nel vivere il Vangelo secondo lo spirito e l'esempio di Francesco d'Assisi, facendo di Cristo Re il centro della vita personale, comunitaria e apostolica, annunciando così che Lui è il Signore e servendolo nei fratelli, con preferenza i poveri ed umili, in opere di evangelizzazione, educazione e carità.

 

*** La Congregazione attinge la sua spiritualità da S. Francesco d'Assisi: contempla il Signore Gesù nei Misteri dell'incarnazione, della Passione e dell'Eucaristia.


La denominazione specifica -  " di Cristo Re " - pone al centro della nostra vita personale, comunitaria e apostolica, Gesù Re d'amore che si è incarnato, ha sofferto la passione e la morte ed è perennemente vivo nel Mistero Eucaristico per questo la nostra vita ha al suo centro l'Eucaristia da cui attingiamo luce, forza e grazia nel nostro cammino quotidiano.


Lo stile della nostra vita è tipicamente francescano: povertà, umiltà, semplicità, gioia, pace; una vita condotta nella fede per essere come Gesù a servizio del Regno di Dio tra i fratelli più poveri.


****La "missione" che il Signore ci affida è compendiata nelle due espressioni che ci sono familiari: " Adoriamo Cristo Re" e  "Venga il tuo Regno". E' una missione che ci impegna:

  • ad accogliere Cristo come "Unico Signore " nella nostra vita;
  • ad annunciare con la vita e con le opere la Sua Misericordia ;
  • a metterci accanto ad ogni persona per costruire insieme il Regno di verità, di giustizia , di amore e di pace.


L’Istituto delle Suore Francescane di Cristo Re porta questo nome dal 1928. Si ispira al carisma di San Francesco d'Assisi e riconosce in sé la presenza di specifiche connotazioni francescane fin dalle origini.

I primordi risalgono ad un gruppo di Terziarie Francescane che verso la metà del secolo quindicesimo si radunarono insieme, dando vita al “Collegio delle Terziarie Francescane di Santa Elisabetta" in San Francesco della Vigna a Venezia. Il "Collegio" ebbe vita, sempre a Venezia, dal 1459 al 1811, quando subì la soppressione Napoleonica il 16 Maggio 1811.

Nel 1849, tra durezze di tempi e difficoltà di ogni genere, l'Istituto rinasce nello stesso luogo, chiamandosi "Convento delle Terziarie Francescane di S. Giuseppe".

Dopo appena 18 anni dalla rinascita, subisce un'altra soppressione il 26 aprile 1867, in applicazione della legge Sabauda del 1866.

Le suore sono disperse, ma due di esse continuano a vivere insieme, mantenendo vivo lo spirito francescano. Finalmente, nel 1878, con la guida di Madre Luigia Penso, l'Istituto torna nuovamente a vivere, grazie anche alla presenza di Madre Chiara Ferrari. L’Istituto considera queste sorelle "Fondatrici". Dopo la morte delle Madri fondatrici l'Istituto, guidato da Madre Arcangela Salvalaggio, ha nuovo impulso e vigore, aprendosi con nuove comunità alle richieste della Chiesa nelle diverse diocesi.

 

CENNI DI STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE

La presenza delle Suore Francescane di Cristo Re a Mussetta,  risale al 1940 dopo il Decreto stipulato dal Vescovo di Treviso  Antonio Mantiero e l'arciprete di S. Donà  di Piave nel 1939, in seguito all'istanza della Madre Arcangela  Salvalaggio, Superiora Generale dell'istituto Cristo Re.


Nel 1940 venne inaugurata la chiesetta "Madonna dei  miracoli", tuttora esistente, e risistemato l'Asilo per accogliere la nuova comunità delle Suore francescane di Cristo Re che iniziava la sua presenza e attività con spirito di adattamento, disponibilità e grande fiducia nel Signore.


La gente ricorda come fin dall'inizio le suore si prodigarono nell'accogliere ed educare i bambini, delle mamme che lavoravano nel vicino Jutificio, nell'istruzione catechistica, nell'oratorio festivo per le ragazze, nel sostegno nell'Azione Cattolica. La vita fraterna e di preghiera delle suore divenne un punto di riferimento per gli abitanti della frazione; un segno esterno fu anche l'impegno delle nostre consorelle insieme con la gente nell'abbellire e rendere accogliente la piccola Chiesa.


La presenza delle Suore era sentita quasi come uno sprone ad essere comunità. I Sacerdoti  venivano ogni giorno da San Donà di Piave per la celebrazione della S. Messa e il catechismo mentre le suore risiedevano nella frazione.
Fondamentale e positiva fu la collaborazione con i Sacerdoti che si susseguirono nel servizio ministeriale alla gente delle due frazioni.


Qualche documento ci testimonia della povertà serena con cui vivevano le suore senza che venisse meno la "perfetta letizia" di chi vuole servire il Signore.


Nel 1957 arrivò a Mussetta Don lino De Biasi che fu l'ultimo cappellano e poi primo parroco della nuova Parrocchia di S. Maria Assunta in Mussetta, nata dalla fusione di Mussetta di Sotto e Mussetta di Sopra. Egli si attivò per la costruzione di un nuovo edificio di Scuola Materna.


Nel 1963 ancor prima della chiesa Parrocchiale, venne inaugurato il nuovo edificio della Scuola Materna "Casa dei Bambini Santi Angeli Custodi".


La comunità delle Suore fu coinvolta attivamente non soltanto nella scuola materna nella quale contribuì a consolidarne l'ispirazione cattolica, ma anche nella fondazione della nuova Parrocchia con tutte le sue attività pastorali in continuità con quanto già aveva svolto finora. Una storia, la nostra che evidenzia una attenzione particolare alle esigenze della zona, ai bisogni delle famiglie con l'attenzione ad essere sempre fedeli al Carisma dell'Istituto. Anche leggendo alcune note di cronaca delle nostre consorelle, si coglie l'importanza della presenza della fraternità delle suore che, con la loro vita e il loro servizio davano impulso alla crescita e allo sviluppo della locale comunità cristiana.

Altre sezioni della pagina Comunità religiosa

Per richiedere informazioni, inviare una richiesta o contattarci